INFOX
I cookie ci aiutano a fornire i servizi. Navigando il sito accetti i cookie ttesercizio
AA
AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE ALTRI CONTENUTI
TRASPARENZA

Piano di prevenzione della corruzione ai sensi della L. 190/2012


Documenti societari e pubblicazioni ai sensi della L. 190/2012


PARTE GENERALE:

Vedi anche le sezioni:


Relazione del responsabile della prevenzione della corruzione.

- Scarica il documento - 2014

- Scarica Il documento - 2015

- Scarica il documento - 2016

- Scarica il documento - 2017


La funzione di Responsabile dell'attuazione del Piano di Prevenzione della corruzione, prima in carico all'Organismo di Vigilanza ex d.lgs. 231/2001, dal 29.03.2016 è stata affidata al Consigliere di amministrazione dott. Edoardo Arnoldi, nominato Responsabile della prevenzione della corruzione.

In seguito al rinnovo del Consiglio di Amministrazione, in data 31 luglio 2017 l'incarico di Responsabile della prevenzione della corruzione e Trasparenza è stato conferito alla dott.ssa Maria Bosin (ATTO DI NOMINA)

per segnalazioni: anticorruzione@ttesercizio.it


Adempimenti in materia di trasparenza.

Il Responsabile della prevenzione della corruzione e Trasparenza è la dott.ssa Maria Bosin, Consigliere di amministrazione, giusta nomina del 31 luglio 2017; per l'esercizio dell'accesso civico rivolgersi alla stessa attraverso la mail accessocivico@ttesercizio.it

L’ACCESSO CIVICO è diritto di chiunque di richiedere DOCUMENTI, INFORMAZIONI, DATI, nei casi in cui sia stata omessa la loro PUBBLICAZIONE OBBLIGATORIA IN BASE ALLE NORME IN MATERIA DI TRASPARENZA.

L’ACCESSO CIVICO GENERALIZZATO è, inoltre, il diritto di chiunque di accedere AI DATI E AI DOCUMENTI detenuti dalla Società, ulteriori rispetto a quelli oggetto di pubblicazione, nel rispetto dei limiti relativi alla tutela di interessi giuridicamente rilevanti previsti dalla norma e declinati dalle linee guida dell’ANAC 1309/2016. La Società fornirà eventualmente anche “informazioni” ove queste siano contenute in dati e documenti già formati o detenuti. 

L'istanza di accesso civico deve identificare i dati o i documenti richiesti e non è dovuta motivazione. In nessun caso la Società darà risposta positiva ove l’istanza richieda dati/documenti/informazioni non disponibili, in quanto non ancora formati, non detenuti, o per i quali sia necessaria una qualsiasi attività di elaborazione.

REGISTRO DEGLI ACCESSI